Scegli la zucca da coltivare e ricreare il mitico Jack o'Lantern

Scegli la tua zucca da coltivare nel tuo orto e scavare la sagoma buffa e spaventosa di Jack o’Lantern. L’hai promesso a tuo figlio e in fondo trovi che la tradizione anglosassone abbia un che di divertente, non ti resta altro da fare.

Sarà un pretesto per passare una giornata divertente alla ricerca della zucca più adatta allo scopo. Per realizzare la sagoma del buffo fantasma dovrai prestare attenzione ad alcuni aspetti, prima e dopo averla scavata.

Le varietà di zucca coltivate in Italia sono tante e non tutte sono adatte a essere scavate con facilità. Quindi accertati di scegliere le sementi adeguate per ricreare esattamente il mitico mostro con cui intrattenere i bambini nei giorni di festa.

In questo articolo vogliamo darvi alcuni suggerimenti per scegliere la varietà di zucca più adatta alla coltivazione e alcuni accorgimenti da seguire durante la sua crescita.

Dove crescono le zucche

Sono piante quasi infestanti, la loro capacità di svilupparsi e crescere pressoché in ogni condizione è sorprendente, purché il terreno sia ricco di nutrienti. Ma dove si trovano le migliori zucche per essere scavate?

Si tratta di una pianta che fa parte della famiglia delle cucurbitacee, cioè è in buona compagnia insieme alle zucchine, le angurie e anche i cetrioli. Si caratterizza per la sua capacità di maturare perfettamente alla fine dell’estate e in pieno autunno è il momento adatto per usarla e preparare deliziose ricette, dolci come salate.

Se ne trovano di speciali nel mantovano, la qualità è tra le più rinomate in Italia e la più apprezzata dagli chef stellati che usano questo ingrediente povero trasformandolo ad arte. Ma ne esistono parecchie varietà e la più adatta allo scopo potrebbe non essere quella che si coltiva comunemente in Italia.

La zucca è una pianta originaria degli Stati Uniti e la varietà diffusa nel paese d’origine è leggermente diversa rispetto a quella che siamo abituati a vedere nel nostro paese. Se avete voglia di sorprendere i bambini realizzando una perfetta rappresentazione della festa d’oltreoceano potete dedicarvi alla ricerca delle sementi idonee allo scopo.

Come scegliere la più adatta

Quando si tratta di selezionare la zucca adatta allo scopo è necessario considerare alcuni aspetti importanti. Non tutte le zucche sono uguali. Quelle che hanno una buccia particolarmente dura possono essere più difficili da scavare e incidere, meglio scegliere le varietà come la Butternut o la Spaghetti quash, diffusa negli Stati Uniti ma che si trova anche in Italia.

In alternativa è necessario dotarsi della giusta attrezzatura per incidere la zucca al meglio. Un coltello particolarmente appuntito e dalla lama tagliente, magari seghettata è l’arma perfetta per tagliare la buccia.

Le dimensioni contano. E in questo caso è bene scegliere la zucca che possa ospitare la faccia al meglio della sua capacità espressiva. Le zucche come la Mantovana o quella di Chioggia che hanno la forma leggermente schiacciata, sono perfette per ospitare una fila di denti affilati in un sorriso ghignante.

Esistono anche ibridi realizzati proprio per lo scopo, come la Halloween Jack O'Lantern F1 che ha la forma tondeggiante tipica perfetta per essere incisa e scavata. Si tratta di specie adatte anche al consumo alimentare e che hanno una notevole resa per frutto.

È una buona idea per variare il tipo di coltivazione da realizzare nel proprio orto domestico. Attenzione però a scegliere anche la qualità di zucca che sia anche la più appagante per il palato e non solo dal punto di vista estetico. Il rischio è di riempire il garage di legno di una quantità di zucche poi difficili da smaltire!

Come coltivare la zucca di Halloween

La coltivazione della zucca di Halloween non richiede particolari esigenze, diverse da quelle delle comuni zucche destinate alla tavola. Dal momento che si tratta di un ortaggio da portare a tavola e che si spende bene per realizzare numerose ricette è importante destinarle le cure e le attenzioni che ne facilitino la crescita.

Appartiene alla famiglia delle cucurbitacee, quindi una di quelle orticole che necessitano grandi quantità di sostanze nutrienti nel terreno per crescere bene e saporite. Si tratta di una buona rappresentante della stessa famiglia delle zucchine, dei cetrioli e persino dei cocomeri.

Ha una buona capacità di crescita e adattabilità in terreni diversi, non teme l’esposizione in pieno sole anche se il periodo di maturazione avviene verso la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. Le zucche si mantengono bene e possono essere conservate a lungo staccate dalla pianta per essere poi mangiate durante l’inverno in zuppe rinfrancanti.

Una delle accortezze da seguire quando si decide di coltivare le zucche è che devono poter avere a disposizione un grosso appezzamento di terreno. Se avete deciso di dedicare solo una piccola frazione del vostro orto alla coltivazione delle zucche dovrete predisporre degli elementi che possano sorreggerne lo sviluppo rampicante.

Se non trova un appiglio, la zucca ha portamento ricadente e si espande sul terreno, rischiando di soffocare le altre colture. Quando si aggrappa e si estende in altezza deve poi trovare il giusto sostegno per essere aiutata a reggere il peso dei frutti. Possono crescere parecchio e i fragili rami non sono in grado di reggerli senza spezzarsi.

Scavare una zucca non è un gioco da ragazzi

Sarà indispensabile usare un pennarello per tracciare la sagoma prima di incidere la zucca. Meglio se cancellabile. Un tratto indelebile costringe a non fare errori e, a meno di non avere una grande esperienza in campo, è possibile che disegnare su una zucca presenti qualche difficoltà imprevista.

Sarà importante essere soddisfatti del disegno, magari lasciandosi ispirare proprio dalla tradizione e dalle immagini più rappresentative di Halloween. Buona parte della polpa verrà sacrificata in nome della decorazione della casa. Meglio fare di tutto per eseguire un buon lavoro.

Un coltello appuntito permette di incidere in profondità e poi lavorare pian piano tagliando lungo i bordi. Basterà fare attenzione e procedere lentamente ma con decisione. Dopo avere intagliato la faccia della zucca sarà possibile fare un buco da dove estrarre la polpa e i semi della zucca.

L’obiettivo è quello di rendere la zucca una simpatica lanterna, quindi dovrà esserci spazio a sufficienza per far entrare una o più candele all’interno. Si può forare la zucca in alto sul retro e da qui far entrare la mano e un cucchiaio per svuotarla completamente e poi infilare le candeline.

Come conservare a lungo la zucca intagliata

Una volta tagliata, la zucca sarà esposta al naturale processo di decomposizione. Non dovrete stupirvi in casa se cominceranno a spuntare sgraziate macchie bluastre e verdi di muffa. Fa parte del naturale processo di alterazione degli alimenti.

Specie una volta aperta e intagliata, sarà più facile che i batteri presenti nell’aria attacchino la polpa della zucca. Non più protetta dalla buccia coriacea, sarà meno attraente già pochi giorni dopo la festa. Per protrarne la bellezza e il fascino nel tempo si può ricorrere a qualche trucchetto.

Le bustine di silice che si trovano nelle scatole delle scarpe o dentro le borse nuove sono perfette per trattenere l’umidità della zucca. Un piccolo accorgimento che limita la perdita dei liquidi che farebbero marcire la polpa.

Lascia un Commento