Carrello (0)
Scrivi una domanda
Showroom
Visita la nostra casa dal vivo in Veneto Leggi di più →
Showroom La nostra esposizione in Veneto →
Chiudi

Coltivare la citronella in vaso o in piena terra

Nota anche come lemongrass, la citronella rappresenta un'ottima soluzione per scacciare insetti fastidiosi come le zanzare. Infatti, le sue foglie emettono il tipico odore agrumato che repelle gli insetti e li tiene lontani dalle potenziali vittime. Se volete sapere come coltivare la citronella in vaso o in piena terra continuate a leggere questo articolo.

Infatti si tratta di una pianta che non appartiene alla vegetazione mediterranea, ma qui è stata importata nel corso delle spedizioni verso l'oriente. È diffusa in India e in Medio Oriente e nei nostri climi riesce ad adattarsi con successo se si rispettano alcune regole essenziali.

Il suo impiego in cucina è ben noto nelle ricette indiane o tailandesi, dove i germogli di lemongrass sono usati in diversi piatti tipici della tradizione locale. Si possono preparare anche infusi e tè disintossicanti e depurativi dalle importanti proprietà digestive.

Una pianta dalle numerose proprietà

Il suo nome scientifico è Cymbopogon nardus ed  una pianta originaria dell'India meridionale. Ama i climi caldi e l'umidità e per questo la sua coltivazione nelle regioni mediterranee è possibile a patto prestare attenzione ad alcune regole.

Ha un aspetto molto elegante la pianta di citronella, somiglia a quella delle canne e le sue foglie hanno un aspetto longilineo con portamento slanciato verso l'alto e poi ricadente. Il colore verde brillante che si raggruppa in folti cespugli ha una grande valenza estetica. Infatti la pianta viene scelta per la realizzazione di viali ed evidenziare i punti centrali di portici e aiuole.

La sua fragranza è la caratteristica distintiva che rende così apprezzata la pianta usata come repellente contro le zanzare e per la realizzazione di oli essenziali a uso cosmetico.

È bene sottolineare che il suo potere antizanzara si esprime al massimo quando si usano direttamente le foglie. Infatti, solo così disperdono il loro olio essenziale dall'odore caratteristico. Basta stropicciare le foglie tra le mani per ottenere la preziosa protezione dall'attacco degli insetti estivi.

Come ottenere il massimo vantaggio dalla citronella

In alternativa è possibile usare la citronella per altri scopi, oltre quello di repellere le zanzare. Infatti le sue foglie e i germogli sono impiegati nella cucina tradizionale orientale per ottenere un ottimo ingrediente in grado di conferire il tipico sapore agrumato.

Le ricette della cucina tailandese e indiana sono tra le più ricche di questo ingrediente di base. Ma è possibile scegliere di consumare questa pianta anche sotto forma di infuso per trarre il massimo beneficio dai numerosi oli essenziali che la caratterizzano.

Geraniolo e citronellolo sono tra i principali componenti estratti dalla pianta per poter sfruttare le proprietà antisettiche e battericide.

Nell'orto si usa anche per tenere lontane dall'orto le fastidiose mosche bianche e tenere così al sicuro le colture dall'attacco di questi parassiti.

Come coltivarla in vaso o in piena terra

Per coltivare in casa la citronella è necessario fare attenzione a riprodurre le condizioni ideali di crescita e sviluppo della pianta così come avviene nell'ambiente naturale.

Essendo una specie di origine tropicale teme categoricamente l'esposizione a freddo intenso. È indispensabile che la pianta non sia esposta a gelate nei periodi più freddi dell'anno. Infatti è consigliabile coltivarla in vaso dotato di rotelle in modo da poterlo spostare al riparo nell'epoca invernale.

In alternativa, nei climi più caldi del nostro meridione, è consigliabile scegliere zone particolarmente assolate o a mezzombra per poter piantare la citronella direttamente in piena terra.

Gradisce l'irrigazione frequente e i terreni argillosi purché ben drenati e senza ristagni che potrebbero compromettere la salute delle radici. Infatti, se si decide di coltivare la citronella in vaso è molto raccomandato usare un letto di argilla espansa.

Esigenze tipiche di una pianta speciale

Quindi le regole di base per far crescere rigogliosa la pianta stanno tutte nel rispetto delle caratteristiche ambientali di provenienza.

Il terreno argilloso fornisce i nutrienti essenziali per il suo corretto sviluppo, l'esposizione in pieno sole o parzialmente ombreggiato sono altrettanto importanti. L'ottimo è rappresentato da almeno 6/8 ore di sole al giorno evitando con cura l'esposizione a correnti fredde o gelate.

La pianta di citronella gradisce l'umidità costante e questo potrebbe essere difficile da garantire specie quando la pianta è posizionata in un punto in pieno sole. Eppure se la terra comincia a seccare la pianta va in grave sofferenza.

Propagare la pianta in pochi passaggi

Coltivare la citronella in vaso o in piena terra non è difficile e di solito si fa a partire dalla pianta acquistata in vivaio e poi fatta ambientare nella posizione ideale.

Meno semplice invece è la coltivazione in semenzaio dove si rischia di non riuscire a vedere buoni risultati se non si rispettano le condizioni ideali.

La migliore soluzione per abbattere i costi e riuscire a moltiplicare con successo la pianta di citronella è la propagazione. È sufficiente tagliare le foglie pochi centimetri alla base dello stelo. In acqua le piantine così ottenute fanno crescere le radici che poi permettono il trapianto in piena terra. È sufficiente disporre di un luogo fresco e asciutto come i garage di legno dove poter far crescere i nuovi elementi da ripiantare. Dopo tre settimane è possibile piantare direttamente a terra le nuove piantine.

Se si sceglie di usare questo metodo di propagazione della pianta madre basterà far attenzione e tenere pulita l'acqua cambiandola regolarmente. In questo modo non si rischia che le piantine immerse possano cominciare a putrefarsi per colpa dell'eventuale proliferazione di batteri nocivi.

La pianta è perenne e può continuare a crescere e garantire la sua bella chioma molto decorativa. Si potrebbe non avere la fortuna di contare sulla continua esposizione alla luce del sole. Se gli inverni sono particolarmente rigidi, è possibile coltivarla come fosse una pianta annuale ripiantandola ogni anno le foglie che hanno messo nuove radici. Durante il periodo invernale è di certo più semplice tenere al caldo le giovani piante nuove.

Si fidano di noi

Vincenzo La Gatta
Vincenzo La Gatta
Azienda Agricola Martino
Azienda Agricola Martino
K-Padel & Tennis
K-Padel & Tennis
Tosio Arredamenti
Tosio Arredamenti