Carrello (0)
Scrivi una domanda
Showroom
Visita la nostra casa dal vivo in Veneto Leggi di più →
Showroom La nostra esposizione in Veneto →
Chiudi

Kaiyu-Shiki Teien – Il Fascino Del Giardino In Cui Passeggiare

Avreste mai pensato di trasformare le vostre case di legno in parchi da esplorare e dove condurre i vostri ospiti alla scoperta di luoghi suggestivi e affascinanti? Quella del giardinaggio è un’arte antica e che richiede tanta maestria e talento. Lasciarsi ispirare da chi ha fatto di quest’arte una scienza esatta è un’ottima idea, e in questo i giapponesi sono maestri indiscussi.

Nel realizzare i propri giardini, i giapponesi hanno sviluppato nel corso dei secoli diverse consapevolezze e intenti, così oggi è difficile dire quale sia in generale lo stile giapponese nell’allestire i giardini. Qui vogliamo introdurvi a una delle più sofisticate e raffinate forme di impianto architettonico di scuola giapponese, il giardino in cui passeggiare o Kaiyu-Shiki Teien.

Cosa Significa Parlare Di Giardino Giapponese

Quando ci si riferisce al giardino giapponese ognuno immagina una cosa diversa. La ragione è che non esiste un solo modo di approntare il giardino secondo lo stile nipponico. Sono almeno quattro gli stili strutturali che si possono identificare per realizzare un giardino secondo questo principio ispiratore.

Nel corso dei secoli, le diverse influenze da parte della vicina Cina, il genere di rapporti commerciali, l’influenza dello shintoismo e anche il desiderio dei notabili di offrire ai propri ospiti la prova della loro magnificenza ha dato origine ai diversi stili di giardino.

Il giardino in cui passeggiare, il Kaiyu-Shiki Teien, è in senso stretto quel tipo di giardino di grandi dimensioni tracciato da sentieri che collegano le aree diverse. Lo scopo di questi sentieri è di condurre attraverso la scoperta di luoghi nascosti e scene inaspettate. Spesso in questo tipo di giardino si trova anche uno stagno o delle piccole cascate, l’elemento acqua è presente ma solo in alcuni tipi specifici di giardino in cui passeggiare.

Quanti Tipi Di Giardino Giapponese Si Possono Riconoscere

Non ha senso parlare del giardino Kaiyu-Shiki Teien senza fare riferimento agli altri tipi di giardino che nascono dalla tradizione giapponese.

Il cosiddetto giardino zen, o più propriamente detto Karesansui, è solo una delle diverse forme che può assumere. Questo è quello tipicamente fatto di sassi, dove le forme acquatiche sono rappresentate come onde disegnate sulla sabbia, coi tipici disegni concentrici eseguiti intorno a rocce di dimensioni più grandi che simboleggiano le isole nel mare. Qui l’elemento verde cede il posto a quello roccioso che assume totale protagonismo.

Un altro esempio efficace di giardino giapponese è quello in cui viene celebrata la cerimonia del tè. Si tratta di un esempio molto diverso dal precedente. Qui, l’elemento predominante è dato dalla ricerca di offrire al visitatore la sensazione di stare attraversando un luogo selvatico e incolto. Un effetto ricreato ad arte e che si ottiene solo controllando minuziosamente ogni dettaglio che compone questo tipo di giardino e i vari momenti di questa speciale cerimonia.

In questo breve elenco devono figurare anche i giardini detti Tsubo-Niwa, piccoli e che occupano il cortile della casa. Anche questo, seppure di piccole dimensioni segue delle regole ben precise per la sua realizzazione, che gli assicura il fascino speciale che lo contraddistingue.

Un Giardino In Cui Passeggiare E Meditare

Lo scopo del giardino in cui passeggiare è quello di suscitare nel visitatore delle specifiche sensazioni. In origine si tratta di un elemento che potesse dimostrare il pregio e il potere degli aristocratici giapponesi. Si trattava quindi di una manifestazione della loro potenza e il loro scopo principale era proprio quello di stupire e suscitare ammirazione tra i visitatori della casa del nobile.

Ma la vera vocazione di questo tipo di giardino è quella di stupire e portare via la mente dal momento contingente. La sua bellezza intrinseca, l’alternarsi dei diversi ambienti e la suggestione degli elementi decorativi rende questo giardino una vera e propria esperienza meditativa e sensoriale.

In base agli elementi costruiti si possono distinguere diversi tipi di questo giardino. La presenza dell’acqua in particolare o di collinette artificiali, contribuisce a identificarne lo stile.

Lo Schema Del Giardino Kaiyu-Shiki Teien

Si tratta di uno schema che può seguire diversi dettami, di solito l’elemento centrale riguarda il modo in cui si snodano i viali da una parte all’altra del giardino.

È possibile che si tratti di un semplice anello che circonda uno stagno, oppure una rete di sentieri conduce attraverso le diverse sezioni in cui lo spazio è stato suddiviso. È probabile che camminando lungo il sentiero ci si imbatta in elementi di diversa natura. Qui si possono trovare elementi diversi, dalla ghiaia a un ampio sentiero pavimentato, oppure pietre di grandi dimensioni segnano il percorso. Elementi sorprendenti e inaspettati segnano il percorso e introducono il visitatore verso luoghi suggestivi e di grande effetto scenografico.

L’armonia è l’elemento che fa da filo conduttore per collegare ambienti diversi e sempre sorprendenti. Ma non è possibile realizzare nel proprio ambiente un giardino in stile giapponese senza comprendere appieno e in profondità lo spirito che anima questa cultura e in che modo declina il senso del bello.

I Giardini In Cui Passeggiare In Giappone

Questi giardini Kaiyu-Shiki Teien oggi sono ancora visitabili in Giappone e dalle loro forme si può prendere ispirazione per realizzarli in piccolo anche nel terreno di pertinenza alle proprie case in legno.

Esistono in forma di parchi pubblici e anche quando sono di pertinenza di proprietà private è stato fatto in modo che sia il governo e la pubblica amministrazione a prendersene cura. In questo modo è possibile visitare questi luoghi incantevoli anche se non si fosse stati degni di essere ricevuti dalla nobiltà che all’epoca li ha commissionati quando sono nati.

In molti casi le dimensioni di questi giardini sono impressionanti e l’accuratezza dei particolari e la dedizione con cui vengono curati rende ancora più interessante dedicare alla visita di questi luoghi il proprio interesse.

Tre sono i principali giardini che sono oggi visitabili e che riproducono perfettamente lo stile del giardino in cui passeggiare.

Il Koraku-en si trova nella prefettura di Okayama e si estende per oltre 13 ettari. All’interno ci sono ben tre isolotti e tanti sentieri corrono attraverso le diverse aree del giardino. Ha impiegato oltre 150 anni per essere completato.

Kenroku-en è nella prefettura di Kanazawa ed è di ispirazione confuciana. Qui viene impiegata una speciale tecnica che consente ai pini di reggere il peso della neve che qui è abbondante con delle funi che tengono i rami in tensione.

Kairaku-en nella prefettura di Ibaraki è stato realizzato con l’intento specifico di essere destinato al pubblico.

Si fidano di noi

Vincenzo La Gatta
Vincenzo La Gatta
Azienda Agricola Martino
Azienda Agricola Martino
K-Padel & Tennis
K-Padel & Tennis
Tosio Arredamenti
Tosio Arredamenti