Chiamaci per domande o ordini 0287368785 LUN-VEN: 8:00-17:00
Servizio richiamata Scrivi una domanda

L'essenza Del Paesaggio Nelle Case Di Legno: I Cespugli Di Rose

Le case di legno rappresentano la perfetta sintesi di un gusto estetico romantico e sognante, reso ancora più evidente e toccante dall’uso delle giuste piante in giardino. Esiste nulla di più romantico ed evocativo di un cespuglio di rose? Probabilmente no.

Vogliamo proporvi una rapida panoramica delle diverse possibilità di scelta delle rose, il loro portamento e la soluzione più adatta per creare un paesaggio d’incanto intorno alle case immerse nel verde.

Tra maestosi rampicanti che possono raggiungere anche i 15 metri d’altezza, fino agli innesti su portainnesto che creano alberelli che svettano verso l’alto o ricadono piangenti. Le soluzioni non mancano e sono tutte molto suggestive e in grado di dare un tocco di ricercatezza al giardino della propria casa.

Cespugli Rampicanti

Sono la soluzione perfetta per creare un punto di fuga verso cui puntare lo sguardo e dare un senso di definizione agli spazi, specie quelli aerei come la facciata della casa, la pergola dove leggere un bel libro oppure lungo le recinzioni e i cancelli d’ingresso.

Le varietà rampicanti più suggestive sono in grado di creare fitti disegni di rami, con fogliame dal colore intenso e brillante e copiose rifioriture di fiori di piccole dimensioni ma raccolti in bouquet generosi.

Esistono sia le varietà da piantare in piena terra che quelle in grado di sopportare bene la coltivazione in vaso, purché ben profondo e con terriccio ricco e ben drenato. Tra le scelte più adatte allo scopo c’è di sicuro Climbing Iceberg, che regala continue fioriture e i cui fiori si prestano bene anche al taglio per portare in casa il loro delicato e sofisticato fascino.

La classe delle rose Noisette è quella in grado di offrire continue rifioriture che permettono di godere a lungo del loro speciale spettacolo. Le rose cosiddette Sarmentose si prestano bene a quest’uso anche se la loro fioritura si concentra per lo più nel periodo primaverile.

Alberello

Al contrario di quanto si potrebbe pensare, l’alberello non è forzato in questa speciale forma con la potatura ma è il risultato di un innesto.

Una rosa dal portamento eretto fa da portainnesto e su questo viene poi fatto attecchire un altro tipo di pianta. Per lo più si preferiscono le varietà ornamentali che possono continuare a svilupparsi in senso eretto formando una vera e propria cupola come se si trattasse di un albero.

Le raccomandazioni per far attecchire bene questo tipo di roseto sono di solito le stesse in tutti i casi. Oltre all’importanza di scegliere il giusto ibrido in base alle caratteristiche del proprio giardino, è importante garantire il sostegno adatto al portainnesto per dargli tempo di attecchire bene e irrobustirsi a dovere. Cosa che avviene dopo un po’ d’attesa.

È importante infilzare a terra il sostegno prima di mettere a dimora l’alberello, per evitare di rompere le radici se questa operazione viene fatta in un secondo tempo.

Tra le varietà più suggestive si possono citare le selezioni Melliand come Carte Blanche® Meidresia caratterizzata da fiori bianchi anche da taglio. Romanticamente rosa sono le Elle® Meibderos mentre Jubile Du Prince De Monaco® Meisponge ha un effetto bicolore molto particolare che fiorisce interrottamente da giugno a ottobre.

Alberello Piangente

Chiaramente è possibile scegliere di abbinare al portainnesto anche varietà diverse di rose dal portamento distinto. Una delle varianti di maggiore fascino e suggestiva è quella di usare piante dal portamento tappezzante e per questo ricadenti.

L’effetto è quello di una cascata di rose, sollevata dal terreno e sotto il quale ricreare angoli paradisiaci con panchine e altre sedute.

Di solito si prediligono le soluzioni che combinano fioriture più piccole ma anche più abbondanti che punteggino riccamente l’alberello creando delle preziose decorazioni molto ornamentali.

Bordi E Siepi Di Rose

Le rose sono perfette per creare dei bordi, o meglio bordure miste per dare ai sentieri e alle passatoie un aspetto delizioso e raffinato. La regola in questo caso è di scegliere rose dal portamento prostrato perché invadano leggermente il passaggio sbordando oltre il limitare del sentiero. Oppure si può scegliere di usare rose dal portamento più svettante e classico. Ma bisogna avere l’accortezza di combinare queste varietà con altre piante che abbiano un comportamento radicale non competitivo e coprano la parte che delle rose tende a restare più spoglia. Quindi devono essere piante che non si facciano troppo alte e che coprano bene la base del roseto che tende a essere presto spoglia e piuttosto scarna. È anche importante che non entrino in competizione con le rose, per questo è possibile scegliere piante aromatiche come la salvia che hanno un apparato radicale superficiale e non profondo, e che hanno bisogno di diverse quantità di nutrienti rispetto a quelli necessari alle rose. Bulbose come iris, gigli, tulipani o dalie si sposano perfettamente per la realizzazione di perfetti accoppiamenti.

In alternativa è possibile creare delle siepi scegliendo esclusivamente rose dal portamento leggermente prostrato, quindi che non perdano consistenza alla base. Perché restino sempre ben piene e ricche di fogliame è importante scegliere quelle varietà che non tendono a crescere troppo alte.

Pergolati

Le rose sono perfette per realizzare coperture e volte ombreggianti che hanno anche un aspetto molto suggestivo. Lasciate arrampicare lungo le colonne di una pergola, rendono l’arredo esterno delle case in legno particolarmente gradevole ed efficace.

Unica accortezza è di scegliere varietà che abbiano fioriture ripetute e prolungate per godere più a lungo della bellezza della pianta in pieno splendore. Deve essere anche semplice accedere alla base del fusto per provvedere alle cure necessarie e alla periodica concimazione del terreno.

Il roseto ha un periodo di attività che si concentra, nel caso degli ibridi moderni, tra l’inizio dell’estate fino all’autunno inoltrato. A seconda delle varietà la fioritura si concentra nel periodo primaverile, scemando durante le stagioni più calde quando la pianta va in protezione contro l’afa. Si possono usare altre piante per creare contrasti di colore con le loro fioriture, contemporanee o leggermente sfalsate. Probabilmente la migliore combinazione e anche la preferita dai giardinieri paesaggisti è quella tra le rose rampicanti e le clematidi. Di entrambe le specie sono disponibili infinite varietà, dai colori e le caratteristiche tutte diversi e molto intriganti.

Lascia un Commento