Le Migliori Piante Tropicali Da Coltivare In Casa

Le case in legno e tutti gli appartamenti in generale rappresentano il luogo d’eccezione per coltivare le specie tropicali. Infatti qui la temperatura è mite tutto l’anno e anche in inverno non scende mai sotto una certa soglia.

Il range di temperature che queste piante tollerano bene è compreso tra 15° e 25° e per questo motivo è molto facile che trovino nei nostri appartamenti le condizioni ottimali per il loro sviluppo. In più è necessario garantire la giusta umidità e anche questo è facile, perché basta nebulizzare acqua di tanto in tanto con un semplice gesto.

Del resto, queste piante sono presenti da così tanto tempo nelle nostre case che si sono ben ambientate e spesso nascono direttamente nei nostri vivai, da semi e altre selezioni effettuate per migliorare ulteriormente la loro resa alle nostre latitudini.

Howea

A questa famiglia appartengono tante piante dall’aspetto che ricorda delle piccole palme slanciate e con le foglie ampie. Appartiene a questo gruppo anche la Kentia, elegante e molto bella, crea un effetto scenografico che cattura l’occhio creando dei punti di fuga e alzando la prospettiva. Le foglie sono sottili e raccolte in grandi ciuffi. Perfette per decorare angoli e punti di passaggio poco appariscenti.

Curcuma

Proprio quella che si porta a tavola, è una pianta che ha anche il vantaggio di essere molto decorativa. Seppure sia più difficile da coltivare in maniera intensiva per ricavarne il prezioso tubero, si presta bene a essere coltivata in casa. A patto però di rispettare alcune caratteristiche essenziali, come mantenere sempre la temperatura al di sopra dei 15 gradi, anche durante la notte, e assicurare alla pianta un buon mix di luce e umidità nell’aria.

I fiori hanno un bel colore appariscente e le foglie un aspetto appariscente che non si slancia troppo verso l’alto.

Dracena

È una tra le piante che più spesso si trovano in casa e che ben sopportano l’assenza di cure e attenzioni. Nota anche come Dracaena, piace per il suo portamento eretto e per la sua possibilità di crescere verso l’alto riuscendo ad arredare bene gli spazi di casa.

Bromelia

La bromelia è una pianta molto particolare, non cresce troppo ma si caratterizza per il gradevole pennacchio colorato che anticipa l’infiorescenza.

Esistono diverse varietà, tante di queste apprezzano il clima delle nostre case anche se non riescono a fruttificare. La caratteristica fioritura colorata può andare dal rosso intenso al viola.

Come gran parte delle tropicali che possiamo coltivare in casa, anche questa pianta ama particolarmente il clima umido e caldo. Se riteniamo che sia sofferente possiamo nebulizzare aria nei pressi delle foglie.

Zamioculcas

Nota anche come Palma Zamia, ha un aspetto davvero interessante per via delle foglie tondeggianti e i rami che si slanciano ricchi di foglie verso l’alto. È tra le più belle e decorative da tenere in casa, si tratta di una soluzione che però richiede qualche cura e attenzione in più rispetto ad altre specie tipiche da interni.

Infatti, l’apparato radicale tende a svilupparsi in profondità fino a riempire tutto il vaso in breve tempo. La pianta diventa spenta e l’aspetto è asfittico. Quindi è bene ricordarsi di effettuare rinvasi frequenti per garantire i nutrienti necessari e mantenere la bellezza che la contraddistingue.

Spathiphyllum

Lo spatifillo è una delle piante che non possono mancare in un appartamento. Per diverse ragioni.

Infatti oltre a essere particolarmente decorativa, il fiore bianco con un solo petalo spicca netto sul fogliame dal verde scuro e l’aspetto lanceolato, ha anche numerose proprietà interessanti. Si considera una tra le migliori piante per purificare l’aria degli ambienti interni, riesce a crescere anche con poca luce e sopporta bene anche gli sbalzi di temperatura tra giorno e notte. Quindi è una di quelle piante che promette di fare faville in casa senza richiedere attenzioni particolari da parte di chi se ne deve occupare.

Filodendro

Noto anche come Monstera, è la pianta tropicale per eccellenza. Non è un caso che il profilo delle sue foglie imperversi nelle grafiche a tema Tropical che tanto vanno di moda negli ultimi anni.

Per quanto si tratti di una specie che si trova un po’ in tutte le zone tropicali del pianeta, cresce bene e si ambienta perfettamente anche alle nostre latitudini. Al sud è così ben ambientata da fruttificare ogni anno e produrre una ricca vegetazione tappezzante caratterizzata dalle grandi foglie dalla tipica forma frastagliata.

Predilige le zone in ombra e teme l’esposizione in pieno sole. Ha il vantaggio di poter essere coltivata dentro casa oppure fuori e in entrambi i casi regala grandi soddisfazioni.

Dieffenbachia

Ecco un altro grande classico tra le piante d’appartamento che provengono dalle zone dal clima più caldo e umido. È una pianta che non riesce a fiorire alle nostre latitudini, ma cresce bene e ha una buona fase vegetativa anche costretta in vaso.

Il suo aspetto è quello di un cespuglio, con grandi foglie che possono cambiare dimensione a seconda della varietà.

Anthurium

Bianco, rosso, rosa, esistono tanti tipi di infiorescenza di questo tipico fiore tropicale che si può trovare facilmente nelle nostre case. Si tratta di una bella pianta in grado di abbellire i nostri appartamenti specie per via del particolare fiore, la spata che somiglia a una foglia rovesciata e che ospita l’infiorescenza vera e propria lo spadice. Attenzione però alla sua tossicità, particolarmente grave se si hanno gatti in casa.

Orchidee

Fiore tropicale per eccellenza, l’orchidea è stata un sogno proibito per tanti amanti del genere per lungo tempo. Oggi però nella varietà phalaenopsis è possibile trovare infinite varianti da coltivare in casa con grandi risultati. Queste piante sono capaci di dare grandi soddisfazioni perché hanno fioriture molto appariscenti e anche durature. Poi, anche quando sono spoglie, continuano ad affascinare con le loro foglie carnose e rigide dal colore intenso.

Begonia

Immancabile in un elenco delle migliori piante da coltivare all’interno delle nostre case in legno, la begonia sa conquistare un grande pubblico di appassionati per il gran numero di varietà con cui viene commercializzata. Esistono molti ibridi e selezioni di particolare bellezza che nel tempo si sono distinti per l’aspetto molto appariscente. Sono stati selezionati nuovi esemplari che si distinguono per la particolare bellezza dei fiori, i colori e il numero di petali, ma è anche possibile scegliere la pianta per via della particolare colorazione delle foglie.

Lascia un Commento