Fai Da Te La Fontana In Giardino Che Fa Risparmiare Tempo E Denaro

Il giardino nelle case in legno può essere un luogo d’incanto e magia. Ma lo è ancora di più se è allietato dallo zampillare dell’acqua di una fontana. Non è difficile realizzarla con le proprie mani e ottenere bei risultati. Esistono progetti alla portata di tutti e non è indispensabile padroneggiare alla perfezione i segreti dell’ingegneria idraulica. È sufficiente dotarsi di una pompa e di un po’ di fantasia, ispirazione e creatività.

Di seguito vogliamo presentarvi alcuni suggerimenti da tenere a mente se volete realizzare una fontana con le vostre mani e avete a disposizione un po’ di spazio, dentro o fuori casa.

Cosa Serve Per Realizzare Una Fontana In Giardino

Alla base del funzionamento della fontana c’è una pompa che porta l’acqua verso l’alto attraverso un tubo perché possa zampillare verso il basso. Non ci sono altri misteri, né incredibili magie che rendano possibile questo piccolo incanto.

L’acqua è chiaramente sempre la stessa che compie un circuito dalla vasca in basso allo zampillo in alto. Quindi è importante assicurarsi che la quantità sia sempre ottimale e a volte è necessario aggiungerne un po’ per sostituire quella che si disperde schizzando fuori dalla vasca o per via dell’evaporazione. Per ottenere un buon risultato è sempre consigliabile che la fontana sia in un posto all’ombra. La ragione è duplice. Da una parte se ne limita lo spreco per colpa dell’evaporazione, ma d’altra parte mettendo la fontana in un posto all’ombra si possono coltivare nei pressi quelle piante che amano l’ambiente del sottobosco, quindi prediligono l’ombra e una certa umidità nell’aria. Questo vale in giardino come dentro casa.

Un’altra raccomandazione importante è di evitare che l’acqua sia stagnante infatti se l’acqua che scivola dalla fontana tende a formare delle pozze, qui possono svilupparsi larve di zanzara o alghe marcescenti. Di certo non un bello spettacolo.

Fontane Che Zampillano

Quando si decide di installare una fontana in casa, dentro oppure in giardino, si deve fare una distinzione basilare. Si deve decidere se il getto dell’acqua deve zampillare in alto o se più semplicemente deve scivolare verso il basso.

Per creare dei piccoli giochi d’acqua è necessario che la forza sviluppata dalla pompa sia sufficiente per imprimere la giusta pressione all’acqua. Se si vogliono realizzare giochi particolarmente scenici è bene considerare che la pressione aumenta se l’acqua è costretta ad attraversare tubi più piccoli.

Una maggiore potenza della pompa consente di spostare maggiori quantità d’acqua oppure di imprimere maggiore forza a meno acqua ma che passi attraverso dei fori speciali.

Il classico zampillo singolo può lasciare il passo a composizioni più articolate che prevedano più forellini in verticale oppure sopraelevati rispetto a dove si punta lo sguardo in giardino.

Piccole Cascate

Anche le cascate suscitano un certo fascino. Si tratta di scegliere quali soluzioni adottare per far cadere l’acqua dall’alto verso il basso. Di solito dei contenitori di dimensioni a scalare sono le soluzioni ottimali per spingere l’acqua a scivolare verso il basso seguendo la spinta della forza di gravità.

Qui la pompa deve limitarsi a portare l’acqua dall’ultima ciotola in basso verso la prima ciotola più alta. Ancora una volta, la potenza della pompa di aspirare e portare in alto quanta più acqua determina le dimensioni complessive della fontana. Piccole fontane avranno bisogno di semplici sistemi di aspirazione dell’acqua che per inerzia raggiunge la cima della fontana.

Più articolati e complessi devono essere i sistemi che spostano grandi quantità d’acqua dalla vasca di raccolta verso l’alto.

Un altro modo di realizzare progetti di fontane a cascata è quello di far scorrere l’acqua attraverso degli oggetti. Le fontane più sceniche sono quelle che utilizzano supporti trasparenti come il vetro o il plexiglass. L’effetto che si ottiene è che l’acqua stessa sembra assumere la forma dell’oggetto che sta ricoprendo. Quindi è possibile far scivolare l’acqua dall’alto lungo tutto un pannello di vetro, l’effetto sarà quello di una parete d’acqua. È molto suggestivo anche un semplice tubo trasparente, lo stesso che permette di portare in alto l’acqua e dal quale farla subito dopo ricadere. Di solito si usa il tubo trasparente e rigido per sorreggere anche l’oggetto dal quale far zampillare l’acqua: un rubinetto sospeso in aria, una bottiglia oppure una brocca che creano l’illusione di fluttuare in aria.

Riciclare Materiali Ad Arte

Il bello dei giardini è che possono riflettere al meglio le inclinazioni e i gusti personali di chi li abita. Quindi è lecito lasciarsi andare a progetti più arditi e osare lavori di riciclo creativo che in casa non si ha il coraggio di realizzare.

Vecchie botti, bottiglie oppure vasche, vasi di terracotta o di altro materiale, sassi, ciottoli, pietre chiare, tutto può essere utilizzato per nascondere il sistema di tubi che dal basso portano l’acqua in alto e la fanno magicamente scivolare in giù.

Quando si usa un materiale non convenzionale per realizzare una fontana è bene farsi alcune domande. Per esempio è importante valutare con attenzione la qualità del materiale scelto e la sua naturale resistenza all’azione continua dell’acqua. Il legno dovrà essere trattato per chiudere bene i pori ed evitare che marcisca, ma anche il vetro deve essere pulito spesso per rimuovere le incrostazioni di calcare che tendono a tappare i condotti dove passa l’acqua o semplicemente rendono meno bella la fontana.

In Scala Anche Dentro Casa

In casa ci si può dedicare a un progetto fai da te e realizzare una bella fontana personalizzata. Anche nelle case in legno si può creare un ambiente con una certa umidità, l’importante è che l’aria non sia stagnante e che la ventilazione sia sufficiente. Si può anche qui associare alla fontanella la giusta vegetazione, lo spatifillo e altre piante tipiche dell’ambiente fluviale possono essere associate con successo a una graziosa fontanella da tavolo o da posizionare ad arte in un angolo anonimo della stanza.

Tutto sta nello scegliere con attenzione i materiali più indicati e creare la composizione che meglio riesca a nascondere il meccanismo della pompa mentre crea un oggetto bello a vedersi. Quel che conta è lasciarsi ispirare dalle proprie sensazioni e trovare la soluzione estetica che meglio si accordi con i propri gusti e il senso del bello individuali.

Lascia un Commento